Testatina
Carrellino per bici Bob Yak Cargo
€ 485,00
€ 412,00

Carrellino per bici con telaio stabile in CroMo-Acciaio. Incluso catarifrangente, catarifrangenti per raggi, bandierina ...

chiudi

Salite dell'Alto Adige: Passo Stalle

altimetria

Km % media % massima
12,00 6,70 16,00
Quota iniziale Quota finale Dislivello
1.245 2.052 807

Mappa percorso
Cartina Kompass 057

Per visionare l'itinerario clickate con il mouse sopra la cartina e trascinatela nella direzione desiderata.

Giudizio su questo itinerario: stelle

Per chi ama le scalate solitarie e le atmosfere di confine, il Passo Stalle conserva il romanticismo delle sfide alla Bartali e il sapore dei paracarri sulle note di Paolo Conte. Il versante italiano di questa avventura sulla cresta delle Alpi è un nastro d'asfalto a corsia semplice, con senso di marcia alternato, percorribile da maggio a ottobre e chiuso sia al traffico pesante che a roulotte e rimorchi.
Si parte dal paese di Anterselva, davanti all'ufficio del Turismo (1.245 m) da cui si raggiunge la strada principale della valle (SP44) in lieve discesa 150 m a SE. Seguendo la SP 44 in direzione NE si passa per la frazione Dorfl al Km 1,5 e (3,5%) e Arbusti al Km 3 (8,5%). La strada compie anse generose nel fondovalle ancora ampio, per guadagnare la testata della valle, oltre Anterselva di Sopra (1.563 m; 9%). I campi da sfalcio lasciano spazio ad una vegetazione arborea sparsa oltre la quale, al Km 5,6 si raggiunge il Centro di Biathlon (1.632 m; 7%). Al Km 6,2 si apre lo sguardo sul famoso lago di Anterselva (1.642 m; 2%) e la frescura che ne deriva, insieme al tratto pianeggiante lungo la sua sponda orientale, sciolgono la pedalata in vista del tratto più impegnativo della salita. Dopo avere costeggiato il lago per 1 Km, la strada imbocca il corridoio boscoso che puntando verso E raggiunge la base del versante terminale, da affrontare con 8 tornanti assolutamente panoramici. Il 1° tornante si trova al Km 7,6, quota 1.750 m e si lascia alle spalle un tratto al 8% in un paesaggio sempre più severo e alpino. Il 3° tornante al Km 10 ha quasi raggiunto la soglia dei 1.900 m e mantiene costante la fatica di un 10% privo di strappi. Lo scenario è magnifico, alternando lingue di ghiaia, superate da brevi ponticelli, e un paesaggio alpino ormai affrancato da insediamenti umani e una scenografia che cambia in continuazione grazie ai frequenti cambi di versante e al tracciato articolato. La quota 2.000 m è vinta subito dopo il 4° tornante (Km 11) con pendenze che non superano mai l'11%. Al 5° tornante la vegetazione si fa sempre più rarefatta lasciando intuire la vicinanza del ventoso valico tra Italia e Austria. L'ultimo tornante è destrorso e gode già della vista e della brezza che lo scalatore riceverà in premio allo scollinamento. Al Km 12 non resta che tirare il fiato, godersi una sosta in bilico tra il Mare Adriatico e il Mar Nero, e magari concedersi un dissetante Radler al “fienile delle streghe”.

Vota questa salita
stella
stellastella
stellastellastella
stellastellastellastella
stellastellastellastellastella

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Bicicletta elettrica pieghevole Dahon Ikon ED8 TranzX - 20”

€ 2.199,00
€ 1.869,00

Kit batteria FastClick 2.0 Ah Lupine

€ 98,00

Carrozzina per cane XLC Doggy Van

€ 239,00