Testatina
Maglietta Odlo Shirt s/s crew neck EVOLUTION LIGHT (uomo)
€ 45,00
€ 38,00

Maglia a girocollo e maniche corte, tubolare ultraelastica in fibra funzionale «effect». La struttura lavorata a maglia ...

chiudi

Salite dell'Alto Adige: Passo Lavazè

altimetria

Km % media % massima
12,40 7,47 15,00
Quota iniziale Quota finale Dislivello
865 1.808 926

Mappa percorso
Cartina Kompass 629

Per visionare l'itinerario clickate con il mouse sopra la cartina e trascinatela nella direzione desiderata.

Giudizio su questo itinerario: stelle

Val d'Ega significa valle dell'acqua e pochi itinerari ciclistici mantengono le loro promesse come questa scalata ricca di torrenti e foreste fresche e ombrose che in poco meno di un chilometro di dislivello raggiunge uno degli altopiani più panoramici e luminosi del Trentino -Alto Adige. La partenza presso il bivio di Ponte Nova, proprio di fronte a una delle più grandi segherie della valle, apre i polmoni anche alle narici più contaminate dall'aria di città. Il profumo di resina e legno accompagna lo scalatore fino quasi alla meta, lungo questa strada quasi mai affollata e ricca di ombra e scorci silenziosi e rende un po' meno faticosa la salita costante che però non supera quasi mai il 10% di pendenza.
I primi 4 Km seguono l'andamento della valle con pendenze medie del 6%. Nel 5° Km la pendenza passa all'8,6%, lasciando già intuire la salita più marcata e senza tregua (8,5-10%) che si dovrà affrontare per 2,5 Km a partire dal Km 5,8 (Rauth-Novale). Il premio però non manca perché una volta raggiunto il Km 8,4, si svolta a destra imboccando una strada più sinuosa, ma con pendenze nuovamente comprese tra il 5 e il 6,5%. Appena 1 Km dopo l'ultimo bivio si incontrano le prime radure che già lasciano intuire la sinfonia di panorama (fin qui 6%). Al Km 10,4 si incontra un nuovo bivio dove si tiene la sinistra, per raggiungere un ampio tornate con cui allineare i tubolari con la sommità del Passo Lavazè e dopo un breve tratto di salita più marcata (9-10%) si raggiungono i prati del Passo al Km 11,6 (appena superato il confine di provincia). Le locande e i rifugi del Passo distano ora un chilometro di strada sempre più pianeggiante in cui le gambe vanno da sole come gli occhi. La vista spazia dal Latemar e Catinaccio alle cime più lontane della regione, l'Ortles a W e le Orobie a NW. Per chi non avesse ancora intenzione di appoggiare la sella della bici al primo cirmolo che capita, merita investire ancora 3,5 Km nei pedali per raggiungere la sella tra il Corno Bianco e Corno Nero (Passo degli Oclini, 2.004 m; pendenza 5,5%).

Vota questa salita
stella
stellastella
stellastellastella
stellastellastellastella
stellastellastellastellastella

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Sella Brooks B17 Standard

€ 110,00
€ 88,00

Carrozzina per cane XLC Doggy Van

€ 239,00

Maglia ciclismo "Zebra" quovadis.style (unisex)

€ 36,00