Testatina
Cuscino Hefel My Face
€ 71,00
€ 60,00

Pelle e muscoli del viso sono rilassati quando si dorme e grazie alla sua forma appositamente progettata e alla superfic...

Glossario dell'energia: C

Caldaia
Camera di combustione per la produzione di energia termica (scaldare aria, acqua o altro)

Cambiamemto climatico
Un mutamento del clima che può essere indotto da cause naturali o antropiche. Tra le cause antropiche si ipotizzano gli effetti derivanti da un aumento nella concentrazione atmosferica dei gas serra che inibiscono la trasmissione di una parte dell'energia del sole riflessa dalla superficie terrestre verso lo spazio. Questi gas includono l'anidride carbonica, il vapore acqueo, il metano, i clorofluorocarburi (CFC) ed altri prodotti chimici. Le aumentate concentrazioni di gas serra sono in parte imputabili ad attività umane, come ad esempio disboscamenti massicci, l'impiego di combustibili fossili (petrolio, carbone, gas naturale), il rilascio di CFC dai frigoriferi, dai condizionatori d'aria, ecc.

Capacità di carico
In ambito ecologico è il numero massimo degli organismi che possono utilizzare un habitat naturale senza degradarlo.

Carbon credit
Anche detti "diritti di emissione", si basano sugli accordi contenuti nel protocollo di Kyoto, nel quale sono stati fissate le soglie massime di emissione di CO2 per tutti i paesi firmatari. In seguito al protocollo infatti, i paesi industrializzati, che presentano emissioni più pesanti, dovranno ridurre le stesse ai livelli prodotti nel 1992, mentre i paesi in via di sviluppo la cui produzione di CO2 non ha ancora raggiunto la soglia massima consentita, potranno invece vendere i loro diritti di emissione ai paesi industrializzati. In questo modo si otterrebbero maggiori investimenti da parte dei paesi ricchi, in nuove tecnologie e nuovi impianti di produzione nei paesi in via di sviluppo.

Carbon sink
All'interno del ciclo del carbonio quella fase in cui va ad accumularsi il carbonio stesso. Se per esempio lo scambio netto fra la biosfera e l'atmosfera è verso l'atmosfera, la biosfera è la sorgente e l'atmosfera è il dispersore (o sink).

Carbon tax
Tassazione dei combustibili energetici di origine fossile in base al loro contenuto di carbonio, al fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

Cassa conguaglio per il Settore Elettrico
E’ un organismo istituito nel 1961 su richiesta del CIP (Comitato Interministeriale Prezzi) per creare un meccanismo di perequazione al momento dell'introduzione della tariffa unica nazionale.

Cella combustibile
Cella elettrochimica, che cattura l'energia elettrica di reazioni chimiche fra combustibile e comburente, come ad es. idrogeno liquido ed ossigeno liquido, convertendola direttamente e continuativamente in energia fruibile sotto forma di una corrente elettrica continua.

Certificati verdi (REC - Renewable Energy Certificates) Titolo annuale, oggetto di contrattazione nell'ambito della Borsa dell'Energia, che verrà attribuito dal Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) all'energia elettrica prodotta mediante l'uso di fonti energetiche rinnovabili, di impianti entrati in esercizio dopo il 1° Aprile 1999, per i primi otto anni di esercizio degli stessi. Tale titolo è previsto dal Decreto Bersani quale possibile strumento alternativo per soddisfare l'obbligo, imposto a decorrere dal 2002 ad ogni produttore/importatore di energia, di immettere in rete una quota minima di energia verde pari al 2% dell'energia non rinnovabile prodotta/importata nell'anno precedente. L'offerta di certificati verdi potrà pervenire da due categorie di soggetti: i produttori (nazionali ed esteri) e, per la parte di domanda non soddisfatta da questi ultimi, dal Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN).

Ciclo combinato
Tecnologia per la produzione di energia elettrica da combustibili in forma gassosa che si basa sull'utilizzo di una o più turbine a gas (turbogas) associate ad una turbina a vapore. Il calore dei fumi allo scarico della turbina a gas viene sfruttato in un generatore di vapore a recupero nel quale si produce il vapore poi utilizzato nella turbina a vapore.

CIP/6
Acronimo che contraddistingue il Provvedimento del Comitato Interministeriale Prezzi n.6 del 1992, che stabilisce i prezzi con i quali i privati potevano vendere energia elettrica prodotta da fonte rinnovabile o assimilata all’Enel. Il meccanismo del CIP/6 verrà a regime sostituito dal Sistema dei Certificati Verdi, previsto dal Decreto Bersani.

Cliente finale
La persona fisica o giuridica che acquista energia elettrica esclusivamente per uso proprio.

Cliente grossista
Persona fisica o giuridica che acquista e vende energia elettrica senza esercitare attività di produzione, trasmissione o distribuzione nei paesi dell'Unione Europea.

Cliente idoneo (Cliente eligibile)
Persona fisica o giuridica che ha la capacità, di stipulare contratti di fornitura con qualsiasi produttore, distributore o grossista sia in Italia sia all'estero, in riferimento alle soglie di consumo fissate dal Decreto Bersani.

Cliente vincolato
Cliente Finale che, ai sensi del Decreto Legislativo del 16 marzo 1999, n°79, non rientrando nella categoria dei Clienti Idonei, è legittimato a stipulare contratti di fornitura esclusivamente con il distributore che esercita il servizio nell'area territoriale ove è localizzata l'utenza.

Cogenerazione
Produzione combinata di energia elettrica e calore. Solitamente la cogenerazione rappresenta un notevole risparmio rispetto alle produzioni separate.

Combustibile
E' un materiale che impiegato insieme ad un corburente (ossigeno) in un processo di combustione, rilascia l'energia die legami molecolari che può quindi essere impiegata per altri scopi: energia termica, energia meccanica ecc.

Combustibile fossile
Sono quei combustibili che derivano dalla trasformazione di sostanza organica, su archi di tempo solitamente molto lunghi, in forme via via più stabili e ricche di carbonio e povere di legami azotati, (a crescente rapporto C:N). Rientrano in questo campo il petrolio e derivati, il carbone e i gas naturali. Tra i principali vantaggi di questo tipo di combustibili: sono "compatti", ovvero hanno un alto rapporto energia/volume; sono facilmente trasportabili e immagazzinabili, costano poco e possono essere impiegati da macchina di tecnologia relativamente semplice.

Combustibili alternativi
Si tratta di combustibili alternativi al petrolio o ad altri combustibili fossili, tra cui metanolo, etanolo, gas naturale e gas liquido, da considerarsi meno inquinanti del petrolio ed più indicati per rispondere agli standard di emissione imposti a livello internazionale, europeo e nazionale. Il termine è utilizzato spesso in riferimento al traffico veicolare: mezzi che vengono alimentati con combustibili diversi dalla benzina e dal gasolio.

Combustione
E' l'atto di bruciare un certo tipo di combustibile, quale ad es. benzina, insieme ad un comburente, l'ossigeno, per produrre energia. La combustione è sia quella della legna per fare fuoco, che quella del carburante in un motore a scoppio o nell'alimentazione delle centrali elettriche.

Combustione delle biomasse
Combustione di materia organica di origine naturale o di scarto dei processi produttivi dell'agricoltura o dell'industria e dell'artigianato (es. scarti della lavorazione del legno) per produrre energia.

Commodity
In campo energetico definisce beni o materie prime dalle caratteristiche standard e ben identificate.

Composti organici volatili (COV)
Composti chimici a base di carbonio che possono volatilizzarsi nell'aria. I VOC possono causare o essere presenti nello smog e possono essere essi stessi tossici. Spesso i VOC hanno un odore riconoscibile (es. benzina, alcool, solventi di vernici).

Comuni contigui
Tale definizione indica quelle aree nelle quali devono ubicarsi i siti delle singole imprese che compongono una società consortile. Nella norma tali aree sono Comuni con territori confinanti.

Concentrazione
Definisce la quantità di un soluto in una soluzione (es. la quantità di sale disciolto in acqua) o di un gas nell'aria che lo contiene. Solitamente essa viene definita in termini di proporzione. I gas ritenuti responsabili dell'effetto serra sono presenti solo in forma di tracce nell'atmosfera e solitamente sono misurati in parti per milione di volume (ppmv), in parti per miliardo di volume (ppbv) o in parti per trilione (milione di milioni) di volume (pptv).

Conservazione
Concetto correlato in qualche misura alla "sostenibilità" inquanto comprende tutti i processi di progettazione e gestione delle risorse, per assicurarne un uso su lungo periodo e per migliorarne la qualità, il valore e la diversità. In ambito di gestione energetica è l'uso razionale dell'energia e delle risorse da cui essa viene ricavata, usando le tecnologie più efficienti o riducendo i consumi.

Consorzio
Riferito al consumo di energia elettrica, un consorzio riunisce un gruppo di imprese, anche operanti in settori diversi ma ubicate in aree contigue, in modo da raggiungere la soglia minima di 9 GWh prevista per legge come requisito di "cliente idoneo". Dal 1° gennaio 2002 la soglia minima richiesta ad ogni impresa per entrare in consorzio è di 1 GWh. L'appartenenza ad un consorzio comporta come vantaggio principale quello di potere accedere al mercato libero della fornitura elettrica e a condizioni più vantaggiose, grazie alla maggiore capacità di negoziazione del consorzio nei confronti dei fornitori alternativi ed alla migliore gestione dei consumi complessivi.

Contratti con clausole di interrompibilità
Accordo contrattuale tra fornitori e utenti industriali che consente ai fornitori di richiedere (su preavviso) una riduzione dei prelievi di energia elettrica, per fronteggiare situazioni di emergenza o eccessivi carichi di rete. La clausola comporta degli sconti tariffari a favore degli utenti e trova applicazione soprattutto nei mesi invernali, per i quali il fornitore deve avvisare in anticipo un certo numero di settimane per il quale si richiede la riduzione dei consumi energetici.

Contratto bilaterale fornitura
Contratto di fornitura di energia elettrica e servizi tra un soggetto fornitore/grossista e un cliente idoneo nell'ambito del mercato libero.

Contratto di Vettoriamento
Contratto che regola i rapporti tra il gestore della rete contraente ed il soggetto che usufruisce del servizio di vettoriamento. Il gestore della rete a cui è presentata la richiesta di vettoriamento ne verifica la compatibilità con la salvaguardia della sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale

Curve di carico
Rappresentazione grafica della domanda di energia richiesta dalla rete in funzione del tempo. La risoluzione può essere basata su 1 ora o su un quarto d’ora.

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Balsamo piedi al pino mugo Unterweger 

€ 6,90

Canotta Bamboo equi(x)eden (Donna)

€ 22,00
€ 19,00

Crema all'olio di marmotta Unterweger

€ 11,00